A Prato “Un occhio in più per leggere il mondo”

Riceviamo e condividiamo volentieri questa iniziativa che si svolgerà presso la Biblioteca Lazzerini di Prato.

Link all’Evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/511215682591576

Tre incontri, aperti a tutti, che trattano la letteratura di migrazione, opere di autori immigrati scritte nelle lingue dei paesi ospitanti. I temi sono quelli legati all’esperienza migratoria: lo sradicamento, il reinserimento, il dilemma identitario, la memoria, la rivisitazione della propria storia personale.

Gli incontri sono condotti da Laura Di Pofi, docente alla New Haven University di Prato e allo Smith College di Firenze, e accompagnati dalle musiche di Enzo Pacini alla chitarra.

INGRESSO LIBERO

Lunedì 13 novembre – ore 17.00 – ‘La città’
L’arrivo di “estranei” che ridisegnano, riconfigurano e riscrivono la città destabilizza coloro che la abitano già da tempo. I nuovi arrivati, a loro volta, cercano spazi, ambienti architettonici e umani familiari o inclusivi. O interstizi sociali e urbani in cui nascondersi e, semplicemente, sopravvivere.

20 novembre – ore 17.00 – ‘Lo spazio delle parole’
I migranti richiedono spazio anche tra le nostre parole, con neologismi, incursioni di suoni stranieri e un immaginario completamente nuovo. L’esperienza richiede alla lingua italiana una plasticità e una capacità di autorigenerarsi, che non sempre sono apprezzate dalla critica letteraria.

27 novembre – ore 17.00 – ‘Gli italiani per gli altri’
Italiani fratelli e figli di una sola patria, Italiani cristiani e civilizzatori, Italiani brava gente, Italiani cuochi esperti e romantici, intenditori di vino, d’alta moda e di design. Questa è l’immagine di sé che l’Italia nel tempo ha creato e autoriprodotto. Ma la letteratura di migrazione ci pone di fronte un’altra storia e un altro presente. Ed è così che ci scopriamo relativi e che i nostri modi diventano solo uno dei modi possibili.

Per informazioni: Segreteria del Polo – servizimc@comune.prato.it – 0574 183 7818/9

 

A Prato “Un occhio in più per leggere il mondo” ultima modifica: 2017-10-24T12:49:08+00:00 da Prosa e poesia

---

Post Navigation