Il viaggio sei tu

Eccomi qui
m’hai trovata con la valigia pronta
stavo andando da nessuna parte

Dentro ci sta soltanto
il mio cuore smeraldo

lo conosci
quello che balla mambo

tutti gli altri oggetti
di vita
li ho persi in guerra

ora sono leggera
mi é rimasto il sorriso

Non sono cambiata di molto
dall’ultima volta che mi hai vista

sai
nel tuo sogno bambino

Mi hanno fatto male veleno
al tendine
come Achille

stessa storia

il tallone mi é rimasto fuori
dalle acque della rinascita

ma non morii
niente profezie compiute su di me

Devi sapere
che mentre t’aspettavo
ho collezionato
foglie di carta e parole
e anche qualche spago
in modo tale da
legarteli addosso
per non perdermi più di te

T’ho riconosciuto
dalle tue mani piene di me
quando mi hai medicata
fasciandomi a te
e dalla pazienza lenta
con cui dicevi
ripetutamente
a fremiti

sei pronta amore

in mezzo all’oceano

ed io
sale sciolta

Andando andavo
da nessuna parte
perché aspettavo
te

Il viaggio sei tu ultima modifica: 2015-04-06T08:06:11+00:00 da Hebe Muñoz

---

Post Navigation