Il canto delle cicale

Zitto
non dirmi niente:
Abbracciami ma non parlare…

Fammi sentire
Che stanotte hai bisogno di me
Come io ho bisogno di te
Dimmelo con il canto delle cicale

Mentre un miliardo di stelle restano
a guardare
senza disturbare la luna
Che riposa tra i fili d’erba

Offrimi le tue calde labbra
linfa vitale
ove cuore verseggia
accompagnando lucciole in volo
tra le onde di un mare d’estate.

Se mai
riuscirò a recitare
un sol verso
di questa melodica poesia
scritta tra le pagine
di nuvole

Sarà
Amor, amore mio immenso.

Il canto delle cicale ultima modifica: 2015-10-09T08:58:16+00:00 da Giulia Gabbia

---

Post Navigation