Archivio per categoria: Recensioni

Metempsicosis – Recensione

(…) sedia elettrica per chi ha stuprato la poesia

Abbassate le luci, procuratevi un’ora abbondante di tempo libero, un buon paio di cuffie e una buona dose di voglia di viaggiare via dall’apparenza e dalle comodità: arrivano i L.E.S.

Dopo una lunga gestazione viene alla luce Metempsicosis, il primo cd ufficiale (autoprodotto) di questo trio di amici/compagni/musicisti/irrinunciabili-nostalgico-romantici che sfornano alle soglie del 2013 un album che sembra voler dare uno schiaffo a tutto ciò che risponde all’imperativo ‘omologarsi’.

Leggi tutto →

Il coraggio di Emilia

Oggi presentiamo un simpatico lavoro dei nostri “cugini” Edida: “Il coraggio di Emilia” di Stefano D’Ambrosio.

Il coraggio di Emilia

E’ un breve racconto sul tremendo terrmoto in Emilia che vuole aiutare i bambini a superare la paura e lo sconforto con frasi e disegni simpatici.

Crediamo che l’iniziativa (tra l’altro gratuita) meriti visibilità e sostegno quindi ecco i link!

http://www.edida.net/edidatelling/il-coraggio-di-emilia/

http://stefanodambrosio.net/

 

 

Bimbo-ragazzo a quattro ruote. Avventure di uno scolaro in carrozzella

Il libro racconta la storia di un bimbo disabile che si è trovato coinvolto nonostante la sua complicata condizione in un percorso scolastico e, parallelamente in varie attività riabilitative e di crescita come l’arte terapia.

Lo scritto vuole essere un “luogo di incontro” con chi, come insegnanti, genitori e bambini, si trova a che fare con la disabilità. Leggi tutto →

Recensione: El baul de Arriaga

Francisco Delgado Montero, dottore in psicologia e autore di numerose pubblicazioni sulla vita e le opere di grandi compositori, ha scritto questa novella storica sugli ultimi quattro anni di Juan Crisóstomo Arriaga, passati a Parigi, basandosi sul lavoro di ricerca svolto dal biografo Ramón Rodamiláns e da altri ricercatori baschi.

La lettura di questo libro ci proietta nella Parigi degli inizi del XIX° secolo, negli ambienti musicali, artistici e umani in cui il giovane Arriaga trascorse gli anni più intensi.

 

Leggi tutto →

La morte della Pizia

“Stizzita per la scemenza dei suoi stessi oracoli e per l’ingenua credulità dei Greci, la sacerdotessa di Delfi Pannychis XI, lunga e secca come quasi tutte le Pizie che l’avevano preceduta, ascoltò le domande del giovane Edipo, un altro che voleva sapere se i suoi genitori erano davvero i suoi genitori, come se fosse facile stabilire una cosa del genere nei circoli aristocratici, dove, senza scherzi, donne maritate davano a intendere ai loro consorti, i quali peraltro finivano per crederci, come qualmente Zeus in persona si fosse giaciuto con loro.” Leggi tutto →