Archivio per Autore: Floriana Porta

Echi d’amore

Qui e là
echi d’amore,
sottovoce.

Là, sul confine
di stagioni immacolate
sazie di neve.

In fragili essenze
che si sfogliano
come petali
in sfacelo.

Emorragie
d’un cuore ferito.

A pelo d’acqua

Increspature
a pelo d’acqua
– come ticchettii
d’inumana follia –
precipitano
nel greto del fiume,
al confine dei venti
che non fiatano.

Qui tutto si è smarrito.
Qui l’anima
più non invecchia
e tace.

Quando mi parli

Quando mi parli
scivolo nella notte che vive in me,
su una fune tesa, punto d’incontro
di solitudini senza spiegazione
e di fili senza ordine.

Un fremito,
aderente al tuo profumo,
accarezza e sfiora il cielo
più di una volta.

Lo nasconde nel cavo della mano
per poi lasciarlo andare.

A pieno respiro

I frammenti visivi
delle cose perdute
si sono dissolti, sottovento,
in un unico fiato.

A pieno respiro.
Ne esploro i margini,
dove il tempo dormiente
imbianca il tuo nulla,
si fa luce
e ci guarda.