Archivio mensile: novembre 2016

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

Uomini disperati

Uomini disperati
solcano
il mare dell’indifferenza
agognando la riva;

c’è la deriva
dei migranti
a la ripulsa
dell’umanità;

oltre l’Italia
in Europa
dove dimora
la solidarietà?

Amor immenso

E tanto che ti amo
e al sol pensiero di te
muoio nel mare rosso del
desiderio.

Vado via

Non guardarmi, vado via
ti saluterò senza un minimo grido di dolore
con una lacrima bruciante
che righerà il viso
nella quiete disperazione.

Spargerò nel cuore cosciente
che non ha più parole e né poesia
i giorni di melanconia
come granuli d’incenso
non ancora bruciati

Niente mi darà allegria
la speranza sarà una stupida bugia.

Non guardarmi se vado via
come un pretesto vile
ho solo paura di morire

Certi silenzi

Certi silenzi parlano male
come bocche larghe e blasfeme
inghiottono pensieri in una fossa comune.

Certi silenzi fanno un rumore di bomba
spaccano i muri e il cuore
aprono voragini.

Sono ignoranti come sputi  a terra
come girarsi dopo l’amore
come andarsene senza salutare.

Certi silenzi sono inutili come la rabbia
gravano come pietre
s’alzano come bolle
e cadono,
per sciogliersi in poche lacrime.

Buffe case colorate (I più votati di Prosa e Poesia)

Buffe case
colorate
fanno fare ai turisti
foto
dove appaiono
sorridenti e
felici di essere lì.

Leggi tutto →