Archivio mensile: ottobre 2013

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

Tornando da un concerto di Bregovic

Vedo cavalli e cani
e altri animali
che non conosco,
non riconosco.

Sento musiche
di molti paesi:
sensuali,
romantiche,
eroiche,
alcune orgogliose.
I musici che le suonano
non si guardano nemmeno
e non hanno
orecchi per ascoltare.
Non vedono e non sentono.

Si conoscono i cani e i cavalli?

Cerimonie

IL TESTO E’ STATO PUBBLICATO ED E’ DISPONIBILE QUI:

http://www.edida.net/edidatelling/quattro_donne_e_una_cucina/

Viareggio (Ottobre 2011)

Non la conosco ma ci sono nata

cresciuta tra Firenze e Rimini.

  Leggi tutto →

La strada della felicità

La felicità
è nella strada stessa
che percorri ogni dì,
semplicemente.

Scopri la casa,
il numero civico
in cui dimora,
bussa alla porta.

Impara ad esser fiero
di ciò che sei
di ciò che hai,
essa t’aprirà.

Il Re di Maggio (03)

Probabilmente mi sto lasciando influenzare da quella band di esoterici psichedelici. Raccontano un sacco di cose strane, che volente o nolente, ti rimangono in testa a modi fastidio, come quando una zanzara ti ronza intorno e non riesci ad acchiapparla. Ignorando quale sia il problema maggiore, il ronzio o il fatto che non riesci a prenderla. Cercare di risolvere i nostri tormenti, alle volte, può essere peggiore del fatto stesso, perché ci rendiamo conto delle nostre limitatezze. Basta con tutti questi pensieri, voglio entrare e non pensare. All’ingresso, trovo la guardarobiera, consegno l’abito volentieri, lei, mi stacca il tagliando e con la sua vocina da fatina mi consiglia di non perderlo, ricordandomi che: “Se non hai il numero non val niente”.

Leggi tutto →