Archivio mensile: giugno 2013

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

Bugie

Le bugie vivono
sparpagliate
nelle parole
insicure

Leggi tutto →

Come uno scemo

Come uno scemo. Idiota.

Sapere che poi starai male.

Ti manca sempre qualcosa
per tutta la tua merdosa
esistenza.

Sapere di non essere
abbastanza intelligente.

Sapere che dietro a
ogni villaggio c’è uno scemo
e quello scemo sei tu.

Mio padre mentre dorme

Mio Padre mentre dorme
Il dolce sorriso dei suoi capelli radi
Mi prende con sé, e tutto scorre dentro
Un treno, un troppo di gioia
Padre mio, figlio mio

La tana del ratto – 2/2

8:25 am – At work

Varco le porte del grattacielo che ospita all’ottantatreesimo piano il mio ufficio seriale: un grosso open space con i vari loculi della morte che ogni giorno accolgono le mie membra e quelle dei miei colleghi. Intravedo la capo reparto che attende l’ascensore. Sto a distanza. Leggi tutto →

Uomo, dove sei?

Eri presente:
abitudini e gusti,
costumi e strutture,
cultura,
idee creative,
modi di essere
di pensare
di amare,
conoscenze e sentimenti.

Ora latiti:
ove il gravoso
retaggio infruttifero
del passato,
divenuto
bagaglio archeologico,
t’adombra.

Uomo
dove sei?