Archivio mensile: febbraio 2013

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

L’inatteso

L’inatteso. Così, mi prende
per mano e mi lascia a due passi
da te. Sono di fuoco o di vento?
Rugiada o tempesta?

Leggi tutto →

L’autunno di Bacco

L’autunno di Bacco è sulla soglia onde pigiare l’uve;
cielo e mare si confondono di grigio livore;
taglienti lampi reboanti tuoni rompono l’estate;
la pioggia scivola come rugiada sull’erba;
poi d’impeto scandisce la sua danza;
travasando le crepe dell’arida terra;
d’incanto si miscela ad essa;
ecco l’acquerello che dipingerà il mare.

Sergio Camellini

Da “Il mostro dei Carpazi”

Quando giunse in cima alla scalinata degli studenti, era per lui terminata un’abituale giornata passata girovagando. Erano giorni tremendi per lui: sembravano eterni, dilatati in maniera insopportabile; ma allo stesso tempo troppo brevi, perché portavano alla notte, un momento per lui ancora più tremendo, fatto di angosce, insonnia e, per quel poco che dormiva, di incubi tremendi. Sapeva che lei prima o poi avrebbe avuto un altro; che sarebbe caduta nelle braccia di questi; che lo avrebbe dimenticato del tutto.

Razionalmente lo comprendeva. Ma il cuore si ribellava e soffriva. E quindi, incubi in cui lei baciava un altro, o peggio, si susseguivano come neri corvi che beccavano voraci i poveri resti della sua felicità che era stata.

Leggi tutto →

Natura

Le montagne, il mare, sono natura.

I fiori che sbocciano è
Natura.

Il sole che splende
Nei nostri cuori, è
Natura.

Leggi tutto →

Noia

Vive la noia
dentro me

La pace
mi ha salutato
per un luogo
più sicuro

Leggi tutto →