Archivio mensile: febbraio 2013

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

E’ una febbre

E’ una febbre che intorno fa la terra
silenziosa, inerte. Gli altri estranei,
invadenti, si allontanano muti.

Non c’è spazio per nessuno
dentro la nostra sola distanza.

Persiste un patto segreto, furioso,
nella calma apparente delle nostre
braccia conserte. Siamo pura sostanza.

PV – Prossimo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.unavignettadipv.it

 

 

Uomo, che pace sia!

Nei prossimi tempi,
si appianino le divergenze,
nessun rancore,
appaia vincitore,
perché perdere l’amore?

Tu uomo sai,
che vivi l’oblio della notte?

Cerca te stesso,
l’uomo vero,
guardati l’anima,
scopri la luce,
vivi la pace.

 

Mattina

Oh soave mattina
Tu che illumini il giorno,
porti lontano da me la notte.

Io ti vedo arrivar
e penso che mi porti lontano mia nonna.
Col viso in lacrime ti vedo spuntar
e ripenso a ieri di quando ero felice,
una speranza, forse un sogno era ieri.

Oh soave mattina perché porti tristezza,
perché non mi fai sognar…
io grido, piango, mi dispero,
a cosa serve, ora che me l’hai portata via.

Giorno di tristezza, giorno d’odio
ti prego vattene e fammi tornare a ieri di quando ero felice.

Non mi far piangere ti prego donami il passato…

Silenzio

Viole e violini
si distorgono in una musica
senza senso
dove il silenzio
si muove da solo
dentro di noi
e cerca la sua amica angoscia

Leggi tutto →