Archivio mensile: maggio 2012

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

Disobbedisco Signore

At-tenti!
Dest-riga!
Caricare!
Puntare!
Fuoco!

Silenzio. Leggi tutto →

Circorama 1

Conosci dell’Africa il cielo sereno?

Se mi sali sulle zanne ci voliamo in un baleno!

Leggi tutto →

Il venditore di orologi – 2/2

L’ometto ebbe un momento di sbandamento, capendo di essersi lasciato scappare una frase di troppo, poi riprese con coraggio: “Essì, il becchino! sono orologi di persone alle quali non servano più! Non c’è niente di male in fondo! Non è poi così grave!, ancora confuso non riuscivo a capacitarmi: “togliete gli orologi ai morti! ai morti!!, spero sia uno scherzo!” non sapevo se andare via di corsa o cercare di capirne di più, talmente assurda mi sembrava la situazione.

A sua volta Giuseppe sembrava parlare più a se stesso che a me:”…lui li compone nella bara, ma prima di chiuderla veramente…i parenti non se ne accorgano e poi ci sono gli incidenti…nessuno stà a controllare… tutti quei bei orologi…. sarebbe un peccato…..”, poi guardandomi “al morto l’orologio non serve! e se dopo la morte non c’è niente a maggior ragione e se invece c’è l’aldilà , chi è di la non vuole certo sapere che ore sono!, allora dov’è lo scandalo! A chi si fa del male!”.

Non sapevo cosa rispondere, balbettai “…è una cosa brutta ….”, “è una cosa brutta seppellire i morti con l’orologio! Con il fatto che ci sono affezionati! Si dovrebbero vergognare i parenti!, noi rimediamo, e poi…”, e qui l’ometto mi si avvicinò all’orecchio sussurrando suademente..:”pensi… a tutte quelle casse a vite, ai bilancieri, ai rubini, le viti senza fine e la sincronicità perfetta, capolavori della meccanica e dell’artigianato buttati, sepolti…”. Poi fece un passo indietro e con un mezzo sorriso mi fissò pensando di avermi portato dalla sua parte, io ero in silenzio non sapevo che dire..
Sbottai: “io non li voglio! Grazie!” e mi allontanai di corsa; da dietro sentivo l’omino che gridava:” lei non ama gli orologi!, ipocrita!, ipocritaa!.

Stregata dalla luna

Cammina in silenzio sulle punte dei piedi
Danza sull’ombre di luci soffuse
La porta socchiusa rivela un mistero
Racconto del vento espanso lamento Leggi tutto →

Giacomino e il gufetto Petronilla

Ninna nanna, bel gufetto
Sei il miglior di Giacometto
Il mio bimbo birichino
Che con te gioca in giardino

Leggi tutto →