Archivio mensile: marzo 2012

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

La papera Betta

C’era una volta la papera Betta che viveva in una piccola casetta sul laghetto Smeraldino pieno di ninfee insieme ai suoi due fratellini, tre sorelline, la mamma, il papà e i nonni paperi.
Il giorno del suo compleanno decise di andarsene in giro per il mondo: prati, laghetti, fiumi e mari per conoscere nuovi amici.
Leggi tutto →

Due case, un molo e un gatto

Istria 1998. Mia sorella ed io in giro.

Mia sorella, alla sera, puntava il dito sulla carta geografica, sul nome di un paesino, e la mattina dopo si partiva. A volte quel dito curioso mi faceva fare più di trecento chilometri in un giorno, ma i posti che vedevamo valevano sempre il pieno di benzina.

Leggi tutto →

Percorsi

Scorrevo lento i ricordi miei, passavo ore a guardare
le lunghe strade percorse che non sono più da esplorare
in fondo al cielo non c’è più la nitida impressione
di un orizzonte o limite che non sia da cambiare Leggi tutto →

Gocce 5/6

Il traffico era quello di tutte le mattine.
Gente, bambini, mamme e impiegati nelle loro automobili. Qualcuno batteva le dita sul volante, tenendo il tempo di un motivetto primaverile. Leggi tutto →

L’Enigma – Atto terzo – 3/3

Intanto l’atmosfera si fa meno tesa, il violino è solo un languido sottofondo e la luce ha perso un po’ d’intensità, anche i grigi hanno ricominciato la loro solita movimentazione e Begun, anche se non molto convinto, è ritornato dietro al bancone del bar; la cameriera radicchiosa porta una caraffa d’acqua con due bicchieri, sparecchia il tavolino dalle carte e dal bicchierone con ancora del liquido bianco e se ne va. Leggi tutto →