Un mondo nuovo

Ho sognato, Amal, un mondo nuovo,
un mondo in cui germogli la speranza
per tutti i ragazzi come noi
e in cui a nessuno sia negato il pane
insieme alla dignità,
un mondo dove ogni giorno
ci nasca dal cuore una lieta canzone
al posto del vecchio timore.

Allora, Amal, potranno i tuoi occhi,
ora sfuggevoli come uccelli,
scintillare infiniti sorrisi,
e scioglierà i tuoi capelli notturni
un vento tiepido di primavera.

Noi, consapevoli donne,
insieme alle tante sorelle vedremo
esaudite le nostre preghiere,
saremo creatrici di un’altra realtà,
ed ogni figlio partorito alla terra
avrà energie nuove, nuova mente
per costruire il futuro di pace
che adesso contempliamo solo in sogno.

 

Flora Lalli

Un mondo nuovo ultima modifica: 2016-11-25T08:08:31+00:00 da Inviati dai lettori

---

Post Navigation