Trapezista

Nel vuoto
appoggiata sul tuo torso nudo
mi dondolo con il mio corpo

Mi giro
(e dopo dell’aria)
soltanto la tua mano mi sostiene
mentre con la mia tocco la tua pienezza che trabocca

Sfioro il tuo spazio
e mi ricevi
reggendomi saldamente
con le fasce dei tuoi baci intorno alle mie caviglie

Sospesa davanti al pericolo
con la mia testa all’imbasso
indifesa
trasfondo l’intimità
tu
ci sei
ed io
mi fido

Trapezista ultima modifica: 2014-07-02T08:36:03+00:00 da Hebe Muñoz

---

Post Navigation