Test – 2/3

Allora lei, la chiamerò Franca, intanto, comincia a darsi da fare.
Risponde a un annuncio, e si ritrova a lavorare per un grande produttore: si era presentata per un posto di baby-sitter.

”Perché no, perché no, la giovenca e i giovincelli, perché no…”aveva ripetuto l’uomo più volte, dopo di che l’aveva assunta come governante.

Badava ai due bambini, che non dovevano tuffarsi nella piscina né bere alcolici per gioco durante i party. Entrava in servizio il pomeriggio alle 18, 30, se ne andava in taxi a notte fonda.
I bambini erano delle belve.

Franca chiede al maggiore, dopo due giorni di ricerche disperate:
“Andiamo, devi dirmelo. Dove hai nascosto la mia agenda?”
Il bimbo, cinque anni, zucchero-dipendente, con i denti da latte come pezzetti di carbone:
“Nel buco del culo di Ludovico il Moro”

La sorellina invece mordeva. D’improvviso, a una data parola, a un dato avvenimento, bastava poggiare un bicchiere sul tavolo, o riporre uno strofinaccio, ecco che la bambina, che aveva sempre una specie di divisa da paracadutista, le si avventava sulle caviglie.
Franca doveva salvarsi la pelle.

La madre di questi non usciva mai dalla sua stanza, ma dalla sua stanza uscivano le persone più disparate. Per fare un esempio, Franca un bel giorno, bussa ed entra in camera della signora, perché i bambini sono scomparsi con la bottiglia di limoncello. Sul sofà ci sono quattro donne di mezza età, con abiti campagnoli rossi e neri, ognuna che ricama un grande cuscino. In sottofondo With or without you,  U2. Sono specialiste in pizzi a ventinove fili, fatte arrivare appositamente dall’Occitania. La signora, nel frattempo, si diverte a sniffare coca di nascosto a quelle vecchie coercite a ricamare. A loro però non importa un cazzo.

Suo marito, il produttore, spesso, esce sulla veranda e fissa l’interno della casa con un sorriso di soddisfazione.

Franca prende coraggio e gli chiede, educatamente, una mattina:
“Che cosa ha prodotto finora? Qualcosa che magari posso aver visto?
“Ho prodotto cacca e pipì. Le ha viste? Sa, nel water, al mattino, o nella fascia serale, al cinema, a teatro, dappertutto”

 

Manuela Critelli

Test – 2/3 ultima modifica: 2012-01-16T11:00:02+00:00 da Manuela Critelli

---

Post Navigation