So di essere

Non perdo di vista
me stesso,
né m’avvilisco
nonostante l’avversità.

So chi sono,
so di essere,
so d’occupare
un posto quaggiù.

Voglio percorrere
anche in salita,
quest’irto e affascinante
progetto di vita.

Certo che sì, è tutto mio,
allorché sempre
strettamente comunicante
con l’altrui realtà.

So di essere ultima modifica: 2013-11-04T09:00:20+00:00 da Sergio Camellini

---

Post Navigation