Paura d’amare

Avrei voluto
un’atmosfera diversa
un po’ antica
che nascondesse  l’immagine di un sogno
nei sentieri d’ evasioni e d’emozioni.

Rubare la luna
nel suo chiarore
e ricoprirti di raggi d’argento.

Avrei voluto
donarti  parole d’amore,
rime di una sintetica poesia
fatta di un concerto armonico
sotto i cieli bruciati
e volare ed impollinare
ogni attimo,
ogni istante,
ogni sospiro
… poi ho lasciato
che il  silenzio sussurrasse per me le giuste parole.

Forse avevo solo paura d’amare

Paura d’amare ultima modifica: 2014-08-22T08:44:40+00:00 da Giulia Gabbia

Comments are closed.

Post Navigation