Notturno

Notturno,
tutto tace,
tutto profuma di te.

Ti vedo li,
seduta sul dondolo che dormi,
tutto si è fermato per farti sognare tranquilla.

Notturno,
che di stelle la sera colora,
due anime avvolte all’unisono, nel tempo in cui siamo,

tutto è silenzio,
nulla si muove,
solo leggeri sguardi volano nel vento.

Siamo aria nascosta tra le labbra,
baci strisciati tra i sentieri del cuore,
labirinti di riflessi tra i passi di due maschere,

corpi che si raccontano tra il sapore della pelle,
fiori nascosti,
tra il buio e gli stormi.

Siamo soli ,sottomessi in un gioco di silenzi,
e ci allontaniamo nell ‘attesa che trasudi sulla nostra pelle
un fresco sapore di pioggia,

bevendo la stessa luce che flebile scende dalla luna,
accennato chiarore
mentre tacciono gli sguardi.

Notturno in mezzo a noi,
sottovoce crolla la notte,
tutto è silenzio , e tutto tace.

Oliviero Amandola

Notturno ultima modifica: 2015-03-16T08:49:40+00:00 da Oliviero Amandola

---

Post Navigation