Metempsicosis – 11 – Baco

Dove sono eco intorno sento un tuono e fa freddo
dentro a una grotta ma non vedo niente da qui

E provo a muovermi lento e sento che sto strisciando
provo a toccarmi la testa ma non ho mani
e piano affondo in umida terra intorno a me

E scendo piano sempre più profondo dritto fino al centro
di questo immenso mondo
e sembro un treno che scava il suo percorso in cerca di una luce
in fondo al suo perché

Forse è meglio che io torni indietro da qui
ho paura che poi non esca più
la solitudine che cova dentro di me non si elude mai

E scendo piano sempre più profondo dritto fino al centro
di questo immenso mondo
e sembro un treno che scava il suo percorso in cerca di una luce
in fondo al suo perché

Metempsicosis – 11 – Baco ultima modifica: 2013-01-15T09:01:50+00:00 da Michele Ermini

---

Post Navigation