Mattina

Oh soave mattina
Tu che illumini il giorno,
porti lontano da me la notte.

Io ti vedo arrivar
e penso che mi porti lontano mia nonna.
Col viso in lacrime ti vedo spuntar
e ripenso a ieri di quando ero felice,
una speranza, forse un sogno era ieri.

Oh soave mattina perché porti tristezza,
perché non mi fai sognar…
io grido, piango, mi dispero,
a cosa serve, ora che me l’hai portata via.

Giorno di tristezza, giorno d’odio
ti prego vattene e fammi tornare a ieri di quando ero felice.

Non mi far piangere ti prego donami il passato…

Mattina ultima modifica: 2013-02-11T09:02:23+00:00 da Nina Miselli

About Nina Miselli

Nina Miselli nata a Piedimonte Matese, vive a Montecchio Emilia. Nel 2005 ha pubblicato Il bacio della buona, racconta, con estrema dolcezza quel mondo di favole e l’universo delle storie fantastiche per i suoi due figli Bruno e Rosy. Ama leggere, scrivere, disegnare e colleziona personaggi della fantasia.

Comments are closed.

Post Navigation