Impressioni notturne

Pareva il luccicare d’una stella,
invece, proprio all’apice di un ramo,
è solamente lacrima che brilla
e illumina la notte silenziosa,
violacea nel vapore della bruma
accoccolata sopra davanzali
che attendono il ritorno della luna.

Fitto l’arcano scende e poi dilaga
e si sparpaglia come la marea
fin dentro la ragione che si schioda
dall’illusione che ne fa una dea.

La città trascolora al fioco lume
di usuali lampioni allampanati,
mentre i sogni attraversan come un fiume
la mente degli umani addormentati.

Che sfavillio, che luce di diamante
giunge ai miei occhi nella notte illune
da una goccia di pioggia trepidante!

Flora Lalli

Impressioni notturne ultima modifica: 2016-09-13T08:52:55+00:00 da Inviati dai lettori

---

Post Navigation