Il linguaggio della semplicità

Rammenta amico mio,
molte persone
pensi t’ascoltino,
ma non intendono
il tuo sapere.

Non assorbono
il profferir
parole erudite,
in andata senza ritorno
gratificanti l’ego.

Evita da subito
quel tono di voce
acre e monotono,
quel far superbo
privo d’umanità.

Scendi dal piedistallo,
vai tra la gente per capire,
usa in contraddittorio
con un sol linguaggio,
quello della semplicità.

Il linguaggio della semplicità ultima modifica: 2014-06-16T08:40:14+00:00 da Sergio Camellini

---

Post Navigation