A Caterina

Sei tutta la vita
Che ho tenuto forte
In una notte d’Inverno

Sei tutti i giorni
Nati già adulti
Di me e di te davanti al dolore

Sei grande come il tempo che ci ha divisi
Senza mai separarci
Hai le sue mani e i suoi occhi dolci

Sei il fiore del Maggio più nostalgico
La sua continua promessa d’amore
L’unico sogno della sua breve vita

Nessun giorno o momento o luogo
Ho dimenticato.
E poi ci sei tu,
Il suo più regalo al mondo.

A Caterina ultima modifica: 2016-11-24T08:02:58+00:00 da Rosita Ghidini

---

Post Navigation