Archivio mensile: luglio 2014

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

Tu mobbing

Pensavo tu non fossi italiano
invece lo sei,
t’ho cercato sul vocabolario
che quasi t’ignora chiamandoti
“assalendo tumultuando”, ovvero mobbing;
ti vedo: pieno di angherie
vessazioni umiliazioni insulti maldicenze;
la tua attività persecutoria vuole escludere,
tranciare l’autostima,
azzerare la dignità dell’uomo;
spero di non incontrarti mai più.

Le mie scatole colorate

Con paziente dedizione apro una ad una le mie scatole colorate
dove tengo i ricordi che ho di te

Lì ho
per esempio
il gesto delle tue mani tremanti quando per la prima volta mi hai toccata
il battito scatenato del tuo cuore ansioso di me
l’umidità delle tue labbra
il suono del tuo balbettare solo per il fatto di avermi vicina
la sorpresa dei tuoi occhi quando ti disse di si

Infine
sai
ho tutte quelle cose li
insignificanti per il mondo
ma io le porto con me
sia che trasloco di posto
di paese
di sentimento
sia che rimango ferma
o che sono a mille anni di distanza

Leggi tutto →

Un’altra bufera

Come stelle di cartone
senza luce
senza calore
vagano i pensieri miei
in questo cielo nero nero
sforacchiato dai sospiri
dell’anima mia.

Il mio povero cuore
ferito
aspetta rassegnato
che anche questa bufera
passi.

Leggi tutto →

Donasti l’anima

Ai ghirigori festosi
dei volatili,
nell’aria salubre mattutina,
accarezzata dalle sfumature
multiformi del sole
attraverso le nubi,
spalanchi le finestre
per ricevere il calore
che non hai più.

Donasti l’anima
senza aspettativa alcuna;
di contro,
il becero egoismo
dell’altrui falsità
usurpò il tuo ego
scippando la luce.

Leggi tutto →

Momenti

Mi perdo nei sapori perduti
sfiorando passati indimenticati
Nessuna sorpresa
Nessuna attesa
Solo anelli di fumo
che ardono una brace mai spenta.

Scompare l’ansia
senza sapore
ricamando preziosi maglie
sul telaio

Fidarsi troppo

Apparir sovente creduloni,
pronti a prestar orecchi a chiunque,
alle persone suadenti alle pubblicità,
non porta sempre giovamento;
fidarsi troppo,
è un investimento sugli altri
e un azzardo per se stessi.

Il tuo nome bacia la mia bocca

Il tuo nome bacia la mia bocca
vibra ed svolazza
si prende il suo tempo
perché per danzare sulle mie labbra
non esistono gli eccessi

Soave
a bassa voce
il tuo cuore conversa con il mio
e li fa la seconda voce

L’eco di prove senza fine
di sogni
di memorie
ci accompagnano
perché non ha senso un’altra cosa
come il dubbio
o i lucchetti dell’anima
o pensare che c’è bisogno di mettere a posto la stanza
o di imbiancare le pareti
o di aspettare che smetta di piovere

Leggi tutto →

Petali

Dolci  emozioni
come petali di luci
dondolano lievi
alla calda brezza
dei sentimenti.

Brillano
e il loro scintillio
riempie
il buio
del cuore.

Non indugiare, falla tua

Si chiama felicità
non la conosci
non sai chi sia
forse l’hai vista passare
ignorandola.

E’ colei che ti ripaga
dalle delusioni
attenuando momenti
di tristezza
nell’oscuro tuo mondo.

Anche se ti dà
piccole dosi di fantasticherie
con romantiche illusioni
cercala rincorrila falla tua
non indugiare.

Puoi volare alto
credi nella tua personalità
la felicità non è un tabù
madre natura lo sa
t’appartiene.

Aspettando la fine

Una foglia appassita
Rimpiange le albe più verdi
Cade la pioggia all’improvviso
….L’ultimo sguardo