Archivio mensile: aprile 2013

Stai visitando gli archivi di Prosa e Poesia.

VII. Blood red sea

Sradicato,
naufrago nel sangue del possente Ymir, all’impeto di questi amari flutti mi abbandono. Musica, e fiamme: tutto è perduto, tutto è sommerso.

Leggi tutto →

Border Paradiso

Uno scialle per riparare il tuo corpo dal freddo, occhiali per proteggerti gli occhi argentei, una sciarpa avvolta a turbante sui tuoi lisci capelli setosi.
E scompari.
Sommersa da orpelli e veli e pelli e marchi e misteri.
Sorrido fiera.
Con attenzione ho annientato il tuo splendore e ti accompagno parallela a binari ripieni di sabbia, sotto nuvole di fritture globali che disarmano i feromoni del tuo corpo perfetto.

Leggi tutto →

Eros

La vidi

Era lì

Bella , sfacciata e irriverente mi fissava
con quello sguardo provocante
e un corpo nudo
tagliato da uno squarcio di luce
che penetrava
da una esile fessura

Stesa

Leggi tutto →

Una spudorata apparenza

Una spudorata apparenza
forse un inganno. Noi due sulla scena
no non proprio vicini
quanta stanchezza quanto peso
poi leggero vai via
fuori da uno spazio incerto
– violato silenzio –
e la domanda non fatta s’innesta
nella risposta che nega e si ritrae
via dalla scena
in un furioso sommarsi
di ombre.

PV – Leasing

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.unavignettadipv.it

 

 

VI. Bark

Ombra,
che dai Campi Elisi immerge il corpo nell’etereo Lete, forte della tempra dell’eterno staglio la mia mole sulla terra.

Vizzo tronco robusto, protendo esili fronde ad implorare redenzione, come ossute braccia di dannati volte al dio degli sconfitti. Leggi tutto →