Vorrei morire con te

(Vorrei poter morire
tra le tue braccia
e soffocare nel tuo ardente amore
che pulsa sul tuo corpo
sconvolgendo spasmi di passione
con infiniti silenzi
e morire, morire con te
negli implacabili sogni in cui vivi.)

*****

Leggi tutto →

Contentezza campagnola (I più votati di Prosa e Poesia)

La contentezza si diffuse
sull’aia all’imbrunire
tra pannocchie di mais
sgranate.

La fisarmonica
iniziò a soffiare
il suo piacevole
suono.

Leggi tutto →

Timide parole

Sul suo viso
son dipinte
emozioni delicate,
tracciate
da un sorriso
e velate
di malinconia.

Intessute d’un filo
sottile per due ore.

Poi t’accorgi
che quelle
timide parole,
dette e non dette
parlano di te,
sono un germoglio
d’amore.

Sotto l’ombrello
col batticuore.

Amanti

Noi sappiamo
cos’è l’amore
cos’è la vita.

Noi viviamo e ci amiamo
Noi siamo il sole dei giorni
Ed il giorno è in noi…

Che bello la sera ritrovarsi.

Di te cosa potrò mai sapere?

Le tue apparenze, il mio scomparire…

Di noi hanno detto
ciò che volevi,
non ciò che sei.

Tu credi che dietro
a queste serrande d’autunno
i giorni ci attendono;
il passo dei versi,
le luci bagnate,
le parole sospese…

O che illuminati, i sogni,
forse, porteranno nel cuore
un nuovo segreto da mantenere.

Ci sorprenderà l’arrivederci
con la prima neve,
docile silenzio che urge;
immobile a guardarti:

Stimolo che non sapremo mantenere.

La tua mano nella mia

Lascia che i nostri sguardi
s’incontrano,
che le nostre bocche
rimangono chiuse
senza proferire parole
mentre la tua mano nella mia
percorrono orme
del tempo e dello spazio.