La comune sofferenza

E’ difficile mettere in atto
la consapevolezza della comune sofferenza,
quando c’è diffidenza;
nella sua sfaccettatura migliore,
dovrebbe far nascere sentimenti di bontà;
non sempre è così;
egoismi personali prevalgono
altresì l’umana solidarietà.

Mentre la vita sfugge, riflessioni d’un vecchio saggio 2-2

“Figli miei cari e adorati, a voi salute e onore dal vostro anziano padre.
Quand’io ebbi modo di apprendere le cose della vita, fu il mio maestro a introdurmi nel mondo, a farmi scoprire quanta meraviglia c’è nell’udire il suono di una cascata o di un rivolo d’acqua che scorre fra qualche roccia spaccata qua e là su un solco di terra. E quando i lutti facevano scorrere il sangue, quando la terra era inclemente e sotto i colpi di una scure tremenda cadevano a centinaia i miei amati amici, i miei fratelli e gli uomini del mio tempo, esso mi mostrava come il sole sorgesse con rinnovata forza e vigore, tanta ne possiede da non demordere nel levarsi fra i pianeti ogni prima ora del giorno, rendendoci ancora capaci di guardare al mondo e alle sue cose, e di sussistere, in noi, nella nostra famiglia.
Read More →

Prefazione – “Il rosso e il nero della comunicazione” (I più votati di Prosa e Poesia)

Prefazione

“Le idee delle cose stanno in colui che le percepisce e l’essere delle cose sta nell’essere percepito”
George Berkeley

Il rosso e il nero della comunicazione è una raccolta di riflessioni sulla circolazione delle informazioni, in termini di distribuzione del sapere pubblicamente condiviso, che avviene attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Riflessioni che si sviluppano intorno a vari temi, dalla natura intrinseca della comunicazione mediata, ai suoi interpreti/attori, alle mutazioni in corso, senza perdere di vista le interconnessioni tra sistema informativo, sistema democratico e sistema di mercato.

Read More →

Lavoro e vacanza attiva

Sei ossessionato
dall’orologio,
dal telefono,
dalla tuta,
dalla cravatta,
dal capo,
adesso?

La vacanza
è un tuo diritto,
non far l’eroe,
ricarica le pile,
pensa a te stesso,
adesso.

Read More →

La via del sogno per poter volare

Mi chiedo se siamo noi
a scegliere i nostri sogni
o se sono loro a scegliere noi,
rubando momenti della nostra vita.

Se così fosse i sogni
scommetterebbero tutto su di noi,
sulla nostra capacità di crederli,
e di realizzarli.

Diventando per noi
la strada nuova,
una via che ci guida nella giusta
direzione del vento e
di lì scoprire che ciò
di cui avevamo
bisogno per volare… erano loro.

Sogni con lei

Quando sogni con lei,
i respiri all’unisono si confondono,
l’officina mentale della notte produce creatività;
la vedi partire con la valigia in mano,
sei attonito, ti svegli,
sfiori il cuscino con emozione,
ti rassicuri;
anche questo è amore.

Post Navigation